22 novembre 2012

Novità

Istanti
10 luglio 1960, Parc des Princes, Parigi
Lev Jašin, portiere dell'URSS, nel tunnel che porta al campo prima della finale dell'Europeo 1960 contro la Jugoslavia
.::.

Riflessioni
In Italia il calcio è considerato rivendicazione sociale. Metodo e merito sono totalmente disconosciuti. Conta solo il risultato. Alla base del risultato ad ogni costo ci sono maleducazione, mancanza di cultura sportiva e ignoranza.
(Arrigo Sacchi, "Corriere della sera", 7 novembre 2012, p. 49)

10 novembre 2012

Novità

Istanti
13 aprile 1966, JNA Stadion, Belgrado
La solitudine di George Best nella primavera di Belgrado, sul prato del Partizan.
Qui, ancora una volta, si infrangono le speranze dei Red Devils di staccare il biglietto per la prima finale europea
.::.

Riflessioni
Chissà se esiste in un'altra lingua la frase "andare nel pallone", usatissima ed efficacissima in italiano per dire di come, nel nome di una sfera, anche le teste in origine euclidianamente quadrate si fanno picassiane, di forme stravolte e di contenuti strambi o comunque particolari. Chissà se esiste un altro fenomeno che, senza bisogno di appigliarsi al sovrannaturale, abbia messo insieme, in soltanto cent'anni, così tanti avvenimenti ed accadimenti legati da fili vari ma anche talvolta dal semplice caso.
(Gian Paolo Ormezzano, Il calcio in Italia: un modo di vivere, in M. Pennacchia, Il calcio in Italia, Torino, UTET, 1999, vol. I, p. 7)